Attiviamoci per Mato Grosso!!!

Dopo gli incontri con l’operazione Mato Grosso, abbiamo deciso di attivarci per raccogliere viveri per le popolazioni del Perù, di cui Marta e Matteo ci hanno parlato.

Abbiamo deciso di muoverci all’interno della scuola per raccogliere generi alimentari a lunga conservazione da spedire in Perù.

memoSiamo andati classe per classe a raccontare che cos’è l’Operazione Mato Grosso e che cosa ciascuno di noi può fare per sostenere le sue attività. Per invogliare i compagni ad aiutarci, abbiamo deciso di organizzare una gara tra classi, proponendo un premio per la classe che ha portato più viveri.

Prima di promuovere la nostra azione, abbiamo organizzato il lavoro suddividendoci in gruppi. Ciascun gruppo si è occupato di produrre uno strumento di comunicazione:

  • cartelloni: abbiamo creato 3 cartelloni, sui quali abbiamo riportato i giorni in cui saremmo andati per le classi a raccogliere i generi alimentari; WP_20151216_10_49_10_Pro
  • pieghevoli (realizzati con Pages) nei quali abbiamo inserito immagini sul Perù e abbiamo spiegato cos’è l’Operazione Mato Grosso e cosa fa la nostra classe (scarica il nostro pieghevole in formato pdf);
  • catena per whatsapp: abbiamo scritto un messaggio da far girare nei diversi gruppi della scuola per ricordare a tutti l’importanza di questa raccolta viveri;
  • video (realizzato con Stupeflix), nel quale abbiamo realizzato un video per raccontare la situazione del Perù e promuovere la nostra azione.

    Per vederlo potete andare qui https://studio.stupeflix.com/v/k6FCu78XpLbj/?ga_session=video-ready-email&autoplay=1

  • pannelli esplicativi sul Perù: abbiamo prodotto delle schede (realizzate con Piktochart) che spiegassero la situazione del Perù e la sua storia e abbiamo allestito una piccola esposizione fuori dall’aula.

WP_20151216_10_49_03_Pro

WP_20151216_10_16_59_Pro

WP_20151216_10_48_51_Pro

Inoltre abbiamo approfondito a livello geografico e storico il Perù, con un’attenzione particolare per la cultura Inca, e abbiamo collegato l’argomento alle scoperte geografiche e ai conquistadores.

Lunedì 21 e martedì 22 dicembre siamo passati in tutte le classi e abbiamo raccolto quasi TRE QUINTALI di generi alimentari!!!

La classe vincitrice della gara è stata la 1B che ha raccolto ben 58 kg!

Con questo lavoro abbiamo imparato che possiamo aiutare gli altri in prima persona e che osservare un problema non risolve niente, è molto meglio invece affrontarlo e agire subito!

Annunci

Scrittura creativa all’Open day

L’ 11 dicembre 2015 si è svolto l’Open day della nostra scuola, la Scuola Secondaria di Primo Grado “Sandro Pertini” di Vercelli. L’Open day era aperto a tutti quei bambini che l’anno prossimo inizieranno la scuola media e che stanno visitando le varie scuole della città.
Il tema dell’Open day erano le competenze. Genitori e figli sono stati divisi in otto gruppi e ciascun gruppo si è attivato in un laboratorio su una delle otto competenze chiave europee. Due ragazze della classe, Rebecca e Francesca, sono state coinvolte dalla prof. Vergerio nella conduzione del laboratorio sulla competenza Uno, cioè COMUNICAZIONE NELLA MADRE LINGUA.
Dopo una breve introduzione sull’importanza di imparare a essere competenti nei vari settori previsti dall’Europa, e in particolare a essere competenti nell’uso dell’italiano, la prof. ha coinvolto i partecipanti in un’attività di scrittura creativa collaborativa.
L’attività ha preso forma a partire dai Rory’s Cubes, nove dadi speciali che al posto dei numeri presentano immagini di vario genere. Il gioco consiste nel lanciare i dadi e nell’inventare una storia a partire dalle figure che escono casualmente.

WP_20151211_17_13_38_Pro
Le prof. hanno scelto l’immagine di partenza, una serratura, e i nove partecipanti, aiutati dalle altre persone presenti, hanno iniziato a inventare la storia. Mentre ciascuno raccontava la sua parte, Rebecca sulla Lim scriveva man mano le idee che uscivano mentre Francesca, insieme a una piccola ospite, utilizzava Storybird, un programma online che permette di realizzare un vero e proprio libro con bellissime illustrazioni.
Dopo aver sentito dalla voce dei compagni di terza le caratteristiche dei principali generi letterari, il gruppo ha deciso di scrivere insieme una fiaba. Il gioco è stato talmente divertente che hanno partecipato persino i genitori, che credevamo non si sarebbero fatti coinvolgere.

WP_20151211_17_12_43_Pro
Il prodotto finale dunque è una fiaba dal titolo “Il pallottoliere magico”, che ogni famiglia ha potuto portarsi a casa sotto forma di piccolo libro grazie a Storybird.

La Festa dell’albero

Sabato 21 Novembre presso la nostra scuola, la scuola secondaria di primo grado “S. Pertini, alle ore 15.00 si è svolta la Festa dell’albero.

Questa festa si è svolta per celebrare i venti di educazione ambientale che la nostra scuola ha portato avanti all’interno del Bosco Parco “Lanino”, un grande spazio naturale che circonda la nostra scuola. Inoltre abbiamo piantato una quercia in ricordo della signora Ardizzone e abbiamo colto l’occasione per ricordare a tutti l’importanza del rispetto e della tutela della natura.

Durante la prima metà della festa abbiamo piantato la quercia nel parco e dopo averla piantata l’arcivescovo di Vercelli l’ha benedetta. In seguito siamo entrati in aula magna, dove le autorità hanno fatto il loro discorso sulla tutela dell’ambiente. Dopo di loro, la nostra preside ci ha parlato dei venti anni del nostro parco.

Tutti i bambini e i ragazzi del comprensivo hanno esposto i propri progetti: c’erano i ragazzi del coro, quelli del teatro e i musicisti. I ragazzi del coro hanno cantato delle canzoni a tema nell’aula magna, quelli di teatro, invece, hanno presentato un video dal titolo “Una nonna speciale” in biblioteca, infine i ragazzi che suonavano il flauto si sono esibiti all’ingresso della scuola.

Durante la seconda metà della festa, gli ospiti sono stati divisi in gruppi in base al colore della foglia che avevano ricevuto all’ingresso e i vari gruppi, preceduti da un capo gruppo, si sono recati nei vari laboratori preparati dai bambini delle scuole dell’infanzia e delle scuole primarie del nostro comprensivo.

Alcuni di noi si sono offerti volontari per fare le interviste video ai protagonisti festa.

I corridoi della scuola erano decorati con foto del parco, scattate da noi studenti durante le ore di arte, e da tutto il materiale artistico e scientifico prodotto in questi mesi di lavoro di preparazione della festa.

Alla festa hanno partecipato persone di tutte le età, riempiendo i corridoi della scuola. Le attività si sono concluse all’incirca verso le 17.30, dopo una ricca merenda.

Secondo la mia valutazione è stata una bella festa, con tanta gente e tanto entusiasmo.