Le Suffragette

Regista: Sarah Gavron

Data di uscita (Regno Unito): 12 ottobre 2015

Attrici protagoniste: Carey Mulligan, Anne-Marie Duff, Helena Bonham Carter e Meryl Streep

Durata: 106 min

Il 9 marzo 2016, Carola, Rebecca, Giulia, Gaia, Giorgia, Sara e Anna, accompagnate dalla prof. Vergerio, si sono recate al cinema Italia a vedere il film “Suffragette”. Le suffragette erano donne che in Inghilterra, all’inizio del ‘900, hanno lottato per il diritto di voto alle donne. Venivano chiamate così in termini dispregiativi dagli uomini, perché pensavano che fossero incapaci e inferiori.

imagesEV2BWEJC

La storia del film racconta di Maudh, una madre sposata, che lavora in una lavanderia da quando ha 7 anni. Anche se alcune sue colleghe sono suffragette, lei non si è mai interessata perché non pensa che la sua condizione e quella delle altre donne possa essere diversa.
Un giorno però entra in contatto con alcune lavandaie che appartengono al gruppo delle suffragette che la convincono a parlare davanti al primo ministro al posto di Violet, un’attivista del movimento che era stata picchiata dal marito e quindi non poteva presentarsi in quello stato.
Successivamente, durante una giornata di lavoro, vede il suo capo che commette violenza sessuale sulla figlia di 14 anni di Violet, e si rivede in lei quando era più piccola.
Da quel momento Maudh inizia a partecipare alle riunioni delle suffragette, di nascosto dal marito, fino a quando, durante un incontro con Emmeline Pankhurst, leader del movimento, viene arrestata per la prima volta e portata in carcere.

Emmeline_Pankhurst_I_cropped        imagesC7QEDP1C

Emmeline Pankhurst e Meryl Streep, l’attrice che la interpreta nel film

Il marito non accetta che lei sia diventata una suffragetta quindi la caccia di casa e le vieta di vedere suo figlio. Maudh viene contattata da un poliziotto che la invita a fare la spia tra le suffragette ma lei, convinta della sua scelta, rifiuta la proposta e intensifica la sua azione.

 untitled         9th February 1913: A banner advertising a talk on the Women's Suffrage Movement by Jane Addams and others at Carnegie Hall in New York. (Photo by Paul Thompson/Topical Press Agency/Getty Images)

Una manifestazione delle Suffragette nel film e nella realtà

Dopo aver bruciato, con il ferro da stiro, la mano del suo capo che la provocava ricordandole le violenze subite quando aveva dodici anni, Maudh viene licenziata e si porta con sé la figlia di Violet, che successivamente trova lavoro come domestica a casa di un politico. A questo punto la protagonista e le sue compagne capiscono che l’unico modo per farsi ascoltare è passare alle maniere forti, danneggiando le cose ma naturalmente non le persone.
Decidono quindi di far esplodere la casa di campagna di un ministro e organizzano una dimostrazione al derby di galoppo di Epsom.
Per portare all’attenzione del mondo la causa delle suffragette, Emily Davison si sacrifica buttandosi sotto a un cavallo in corsa e perdendo la vita.

Il documento video originale della morte di Emily Davison

Da quel momento in Inghilterra finalmente le suffragette vennero ascoltate e, poco per volta, ottennero il diritto di voto.

Il documento video originale dei funerali di Emily Davison

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...