Il softair

CHE COS’E’ IL SOFTAIR

Il softair è una attività ludico/ricreativa – sportiva basata su tecniche, tattiche e usi militari.

Il termine deriva dall’inglese e si traduce in italiano come “aria soffice” o  aria compressa. I partecipanti sono chiamati “softgunners“, oppure con il termine italianizzato di “softeristi”, anche se quest’ ultimo è poco utilizzato.

Per la pratica di tale attività vengono utilizzate delle riproduzioni di vere armi da fuoco da guerra, dette air soft gun , e i partecipanti vestono un abbigliamento simile se non identico a quello in uso dalle varie forze armate dei paesi del mondo. le armi usate vengono chiamate ASG ( Air Soft Gun)

Le ASG “sparano” dei piccoli pallini di plastica o materiale biodegradabile, in genere di circonferenza di circa 6 millimetri, di vari colori (il più usato è il bianco), e il loro meccanismo funziona tramite una molla, un piccolo motore elettrico o ancora mediante uso di un gas.

L’impatto di tale pallino su un corpo umano, non provoca lesioni, e quindi tali armi sono considerate “innocue” sebbene però, durante le partite, bisogna rispettare severe norme di sicurezza, ed indossare le protezioni  richieste, poiché l’impatto dei pallini su alcune zone del corpo fragili (occhi, bocca, ecc.), può provocare alcune lesioni.

LE ARMI 

Le armi per legge non possono sparare oltre 1 joule (il massimo è infatti 0.99).
Il rinculo nelle armi ad aria precompressa è nelle sue cause e principi del tutto analogo a quello prodotto dalle armi da fuoco anche se è assai minore essendo in rapporto diretto con la potenza dello sparo. Nelle armi ad aria compressa invece esso viene in qualche misura influenzato dal violento spostamento in avanti del pistone allo sparo ed è in genere meno percepibile: vi è piuttosto un certo spostamento in avanti ed in basso dell’arma (cioè un movimento contrario al rinculo) che però non influenza il tiro in quanto esso raggiunge il suo massimo quando il pistone arriva a fine corsa con la sua battuta contro la superficie anteriore del cilindro, ma a questo punto il proiettile è già uscito dalla canna. Infatti il volume di aria compressa è sempre volutamente superiore al volume interno della canna stessa.

CURIOSITA’

Le partite possono avere svariati obiettivi: si va dal conquistare la bandiera altrui, ad effettuare vere e proprie pattuglie di ricognizione per conquistare obiettivi di diversa natura (bandiere, testimoni, materiali, ecc.) naturalmente “neutralizzando” gli avversari bersagliandoli con le apposite armi ed eliminandoli così dal gioco per un determinato tempo.

Ogni anno si svolgono numerosi tornei e campionati in tutta Italia, e alcuni eventi internazionali.
Alcuni di questi tornei possono arrivare alle 48 ore consecutive di gioco. I tornei possono prevedere operazioni atte all’acquisizione di obiettivi (tramite ricognizione o azione di combattimento diretto), alla difesa del territorio nei confronti delle fazioni opposte, ad operazioni che simulano o riproducono scenari storici o recentissimi.

Annunci